Centro Pilota per la ceramica

E’ d’obbligo per chi giunge ad Assemini, visitare una delle botteghe degli “STREXIAIUS” gli artigiani che con l’argilla alcalina di cui il territorio asseminese è ricco, creano le stoviglie di uso quotidiano, “strexiu” significa appunto stoviglia.


Particolare è la tecnica da loro usata sia per la lavorazione dell’argilla che per la creazione degli oggetti. Attualmente l’attività degli artigiani asseminesi non è più finalizzata alla creazione di vasellame da cucina, ma si è raffinata a tal punto da diventare artigianato artistico, e da avere un riconoscimento Ministeriale quale “Città di Antica Tradizione Ceramica” insieme con altri 25 Comuni del resto d’Italia. Ad Assemini il luogo di riproduzione delle ceramiche era il tipico cortile della Casa Campidanese dove si trovavano il pozzo per l’estrazione dell’argilla, il deposito delle materie prime, le vasche per la decantazione e la levigazione, il tornio, la tettoia per fare essiccare i vasi e il forno.

Oggi la gran parte degli artigiani dispone di un laboratorio chiuso da vetrate, anche l’originario tornio a pedale è stato sostituito da quello a motore, così come sono scomparsi quasi del tutto i tradizionali forni a legna in mattoni crudi di forma cilindrica di derivazione orientale, soppiantati dai più moderni forni a galleria a funzionamento elettrico o a gas.

Oggi ad Assemini oltre ai manufatti tradizionali si producono stoviglie ornamentali arricchite di figure e motivi naturalistici o geometrici in rilievo o a graffito. C’è poi chi adatta i colori e le forme delle ceramiche ai nuovi gusti e alle nuove tendenze, utilizzando smalti di vario colore con il pennello o per aspersione.

Negli ultimi anni l’I.S.O.L.A.(Istituto Sardo Per l’Organizzazione del Lavoro Artigiano) al fine di consolidare le strutture produttive e di valorizzare il meglio dell’Artiigianato isolano, ha realizzato nei comuni di più antica tradizione artigianale, una serie di Centri Pilota che operando autonomamente hanno funzione di sala espositiva e scuola di addestramento.

La recente creazione ad Assemini del Centro Pilota per la Ceramica, ha dato maggiore impulso alla valorizzazione del settore in quanto l’Amministrazione Comunale vi ha eletto la sede per un importante Concorso Nazionale di Ceramica Artistica (a cadenza biennale) che si pone come obiettivo principale quello di favorire l’incontro e il confronto tra la realtà isolana e quella dei più rinomati centri di produzione ceramica della penisola, quali Faenza, Deruta, Bassano del Grappa tanto per citarne alcuni tra i più qualificati.

Nella primavera del 1999 si è svolta la settima edizione che ha arricchito ulteriormente la collezione di ceramiche artistiche italiane del Comune di Assemini, il quale sta definendo gli ultimi dettagli per la creazione del Museo della Ceramica Contemporanea dove saranno accolte le migliori espressioni artistiche dei vari Concorsi Nazionali.

Nelle sale espositive del Centro Pilota, oltre al costituente Museo sopra menzionato, trovano ubicazione le produzioni contemporanee della ceramica asseminese, in una mostra mercato permanente.

Essa è frutto di un’intuizione di una Cooperativa di giovani asseminesi i quali offrono ai visitatori la possibilità di ammirare e acquistare un prodotto di alto livello artistico-artigianale garantendone la tipicità che la qualità.

 

 

 

 

Data di ultima modifica: 16/03/2017



Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop